martedì, gennaio 24, 2006

Oscar del calcio, Gilardino e dominio Juventus

Il bomber del parma, ora al Milan, votato miglior giocatore del 2005; Zlatan Ibrahimovic miglior straniero, Capello si impone tra i tecnici, a Buffon e Cannavaro i riconoscimenti per miglior portiere e difensore, mentre Pazzini è il miglior giovane.
MILANO, 23 gennaio 2006 - Non ci fosse stato Alberto Gilardino, sarebbe stato un monologo juventino. Gli Oscar 2005 dell'Associazione italiana calciatori hanno certificato la straordinaria stagione dei campioni d'Italia, cui solo il bomber del Parma (da quest'anno al Milan) ha saputo opporsi in modo vincente, almeno a livello individuale.
E se Alberto Gilardino, che ha firmato a suon di gol la (peraltro faticosa) salvezza del Parma, ha vinto i riconoscimenti anche per il miglior giocatore italiano, il resto dei premi è targato Juve: Ibrahimovic miglior straniero, Capello miglior tecnico, Buffon miglior portiere, Cannavaro miglior difensore. Un altro atttaccante, Pazzini, ha raccolto il maggior numero di consensi come miglior giovane, mentre Collina ha messo tutti i giocatori d'accordo come miglior arbitro.
Zlatan Ibrahimovic premiato anche come giocatore più amato dagli Italiani, la sua classe e la sua fantasia fanno impazzire la gente, ed hanno contagiato anche me ...... Zlatan Rules !!!
Al momento della premiazione, Fabio Capello non ha potuto esimersi da un commento sulla stagione in corso: "Era molto difficile pensare a questo (i record in serie, ndr) - ha detto il tecnico bianconero - stiamo andando a livelli di record, stiamo facendo una stagione straordinaria con molti punti di più dell'anno scorso". Poi una battuta sulle inseguitrici, in particolare sull'Inter: "Dobbiamo stare attenti a Milan e Inter, l'Inter è diventata una bella squadra......argentina".